FENICE CORSARA A FIUMICINO

Volley Fiumicino – Fenice Pallavolo 2-3 (12-25, 25-9, 23-25, 25-23, 9-15)

 

Vittoria al cardiopalma per la Fenice Pallavolo, che supera per 2-3 il Volley Fiumicino al quinto set e si garantisce due punti di vantaggio sulla zona rossa della classifica a una giornata dalla fine. Le neroarancio vincono un match tirato con personalità e tecnica, giocando una partita attenta in attacco e al servizio sebbene gli ormai famigerati black out abbiano fatto vacillare la formazione di mister Cianci.

L’ago della bilancia del match è stata la ricezione, croce e delizia per entrambe le formazioni, con le blackorange brave ad alzare le percentuali di primo tocco innescando di conseguenza il proprio prolifico attacco. 

La Fenice parte forte in avvio di primo set mettendo da subito le mani sulla partita, Muscolo con la diagonale si iscrive alla partita con il break del 3-7. Le neroarancio non rallentano la loro volata, Gavazova e Battistelli alzano il ritmo a muro (4-10), Achilli rivoluziona il sestetto partendo dalla regia ma Moccia allunga 6-14 mentre Cavaioli prova a tenere in gioco le sue con il maniout del 10-16. Malinconico pasticcia in ricezione (11-19), Meneguzzo allunga ancora (11-22) sfruttando il servizio di Perini e poi chiude di slancio con il muro del 12-25. 

Nel secondo set la partita si capovolge totalmente, le blackorange che nella frazione precedente avevano schiantato le avversarie tornano in campo spente e poco concentrate regalando di fatto il set a Fiumicino. Al 7-3 c’è time out per la Fenice, che al rientro però subisce ancora: attacco preciso di Morrone, muro di Corrao e il Volley Fiumicino allunga 14-6. La Fenice cerca di mettere ordine dopo la sfuriata delle padrone di casa ma i fantasmi di questa stagione continuano ad attanagliare le blackorange che cedono completamente alle avversarie 25-9. 

Anche nel terzo set le padrone di casa partono fortissimo, il muro tiene il ritmo altissimo (7-3). Un paio di errori di Fiumicino e la Fenice torna a contatto, 7-6 con Moccia e Lorusso che provano a risalire dopo un secondo parziale deficitario in attacco (27% di squadra). I tuffi di Mulas offrono occasioni importanti al contrattacco ospite, poi ancora Corrao a muro tiene Fiumicino avanti (11-8). La Fenice prova a rifarsi sotto con Meneguzzo, che trova l’angolo lungo con la diagonale del 16-16. Le blackorange tornano a far girare al massimo il motore, prima dalla linea dei nove metri forzano la ricezione di casa e poi alzano il livello del muro con Gavazova che prende l’ascensore e inchioda il 21-24. Fiumicino annulla il primo set ball neroarancio ma spara a rete la battuta del definitivo 23-25. 

Nel quarto set la Fenice cerca di sorprendere il Volley Fiumicino con un balzo da 0-5, poi Malinconico difende tutto e l’immediato controbreak che mette Fiumicino sul 5-5 è una mazzata psicologica per le blackorange. Due punti di Sabbatini e Fiumicino mette la testa avanti (14-13) prima che Lucarelli, entrata in regia per le neroarancio trovi l’ace del nuovo pareggio a quota 18. Moccia chiude in parallela uno scambio infinito (19-21), poi le padrone di casa alzano il livello della battuta, inchiodando la ricezione blackorange che sbaglia tanto e di fatto regala un combattutissimo quarto set alle avversarie 25-23. 

Il tie-break è un vortice di emozioni: Fiumicino fa il primo break a muro (6-3), poi pasticciano sul turno in battuta di Muscolo e la Fenice aggancia sull’8-8. Al cambio campo la partita si capovolge, le neroarancio alzano il livello della difesa contrattaccando sempre forte aprendo così il primo mini break della quinta frazione. Fiumicino prova a rispondere ma due muri ben assestati a banda e opposto lanciano l’ultimo decisivo break per la Fenice che poi chiude senza apparente sforzo 9-15, portando a casa due punti che valgono oro. 

Alessio Chiabotti

Responsabile Comunicazione & Ufficio Stampa Fenice Pallavolo

Attachment

IMG_5684

Lascia un commento