Storia

Viva lo sport, viva la pallavolo, forza Fenice!

copertina-articolo-fenice

La Fenice Pallavolo Roma associazione sportiva costituita nel luglio 2013,  ha iniziato il suo percorso con una prima squadra maschile iscritta al campionato di serie C , successivamente promossa in B2 e nella stagione 2016/2017 confermata in B. Nella stessa stagione si è aperta al settore femminile con una prima squadra militante in serie D promossa in serie C.

"l'idea è quella di formare giovani di eccellenza e divenire un punto di riferimento nel settore giovanile della pallavolo del territorio" e continua  "umiltà , tenacia, consapevolezza delle proprie capacità , ma anche un pizzico di fortuna e oculata intuizione:  questo è il mix che serve per centrare gli obiettivi  e veder realizzati i progetti ".

copertina-articolo-fenice
copertina-articolo-fenice

Vanta 250 tesserati con un ventaglio di atleti che va dal mini volley alla serie B, coordinati da uno staff tecnico di alto livello: nel settore maschile dal Mister Massimiliano Giordani,  nel settore femminile dal Mister Domenico di Gregorio, nel settore minivolley-giovanile dal Mister Giorgio Sardella. La cura e la preparazione atletica è affidata ad un tecnico di elevata qualità Marco Lancissi,  preparatore della nazionale di nuoto nelle Olimpiadi di Rio 2016, il quale coordina inoltre preparatori atletici delle singole squadre. Quest'anno la società si arricchisce di una grande figura tecnica, carismatica e di grande impatto come Simonetta Avalle, che allenerà l'under 18 femminile.

La parte gestionale ed organizzativa è curata da un tecnico di lunga esperienza come Gianluca Iniziato, il quale, oltre a coordinare l'attività delle varie squadre femminili, promuove la logistica  della "casa" della Fenice Pallavolo Roma: il Palaferretti - luogo non solo per le sedute di allenamento e di gara -  ma anche punto di riferimento per giovani appassionati della pallavolo, ulteriore opportunità di incontro sotto una comune passione. Insomma, in questi quattro anni sono stati fatti molti passi avanti ma l'avventura continua e la strada è ancora tutta da percorrere con l'entusiasmo degli atleti, delle famiglie e dei sostenitori!