Fenice Pallavolo – Acqua&Sapone Roma Volley 3-0

(25-21, 25-22, 25-14)

Fenice Pallavolo: Carulli 10, Taglione, Carpio 1, Masciullo 5, Martinez 4, Meneguzzo 16, Mariani, Battistelli, Di Francesco, D’Annibale, Marku, Conradi, Cavallieri (L). All: Alessandro Giovannetti, Riccardo Rocco

Battute sbagliate: 8 Ace: 10 Muri: 9

Acqua&Sapone Roma Volley: Voci 1, Finizio (L), Picchi (L2), Di Stefano 1, Sega, Romanelli, D’Adamo 1, Mennella 3, Nuzzo 1, India6, Iannicelli 12, Valerio 5, Piombi, Miceli. All: Gianluca Tarquini.

Battute sbagliate: 4, Ace: 1, Muri: 3

Arbitri: Federica Antonelli, Sara Ciampanella

La Fenice torna alla vittoria battendo per 3-0 l’Acqua&Sapone Roma Volley e conquistando l’ambitissimo 2° posto nel girone L2. Una vittoria fondamentale per le blackorange, che tornano a giocare tra le mura amiche del PalaFerretti dopo un’assenza di quasi due mesi, un successo che dà coraggio e speranza dopo questo stop forzato. Scalzato quindi quel Volley Friends che aveva battuto le blackorange il 13 febbraio e che invece ha dovuto poi subire la sconfitta ad opera proprio dell’Acqua&Sapone nella penultima giornata; stessi punti (8) ma un maggior numero di vittorie per la Fenice (3) che può così festeggiare il 2° posto dietro l’indiscussa capolista Pomezia.

Mai in discussione la vittoria per la formazione di casa, sempre al comando in tutti i set e che ha potuto riprendere confidenza gradualmente con il campo grazie a scelte oculate dei due tecnici Giovannetti e Rocco, che hanno fatto ‘girare’ tutte le atlete in campo per non affaticarle troppo dopo lo stop. Le ragazze hanno risposto al meglio, costruendo di volta in volta una buona alchimia tra loro in campo e comportandosi da squadra in ciascuna occasione, aiutandosi e sostenendosi in ogni scambio. Diversi gli scambi lunghi nel corso del match che, al di là dei singoli esiti, hanno evidenziato il feeling tra le atlete in campo, ciascuna della quali hanno ‘fatto il suo’ supportando il successivo colpo delle compagne.

L’Acqua&Sapone, anch’essa reduce da un lungo periodo di stop, ha fatto del suo meglio per contrastare le avversarie ma non è riuscita a tenere la ricezione e in attacco è riuscita a trovare efficacia solo con Iannicelli e in Valerio in seconda battuta, risultando spesso scontata e fallosa. Ne ha giovato la Fenice, brava a gestire gli scambi lunghi e più equilibrata in tutte le situazioni; tutte le atlete in campo hanno dato il proprio contributo dando modo alla regista Masciullo di gestire e variare il gioco, senza dare punti di riferimento alle avversarie. Ottimo lavoro di Meneguzzo e Carulli in attacco, bene Conradi e Marku che si sono fatte trovare pronte nel terzo set, efficace Mariani a muro, al servizio in evidenza Battistelli e Masciullo, solida Cavallieri in seconda linea.

“Finiamo il girone di ritorno con una vittoria – dice a fine match Alessandro Giovannetti – che ci permette di arrivare 2° nel girone e iniziare la seconda fase del campionato. Faremo tutto il possibile per cercare di continuare a far fare esperienza alle nostre atlete, per accompagnarle nella loro crescita perché questo è il nostro obiettivo: formare atlete. Intanto bene la gara di oggi in cui abbiamo dato spazio a tutte le ragazze, facendole ruotare considerando che usciamo da un periodo faticoso sotto tutti gli aspetti; tutte hanno dato buoni segnali, offrendo il loro contributo e dimostrando una crescita tecnica, tattica e di armonia generale con la squadra”.

No responses yet

Lascia un commento