Cianci e Giordani

La Federvolley ha preso una decisione, comunicata ufficialmente nella mattinata di oggi: stop anche ai campionati di Serie B per le prossime due settimane. Nessuna gara in programma per i prossimi 14 giorni almeno, visto che anche i campionati giovanili sono fermi. Un duro colpo per gli appassionati. Un duro colpo per i tecnici. Un duro colpo per le ragazze e per i ragazzi. Ma tant’è, così è, e bisogna rispettare le scelte. A questo proposito ecco le reazioni di Massimiliano Giordani, allenatore della B1 maschile, e di Luca Cianci, tecnico della B2 femminile.

Giordani: “Rivedere le norme”

“Questo stop servirà a riallineare le problematiche di contagio per evitare un calendario spezzatino. Da ligio sostenitore di tutte le forme di precauzione sanitaria, vorrei soffermarmi sulla speranza di rivisitazione delle norme alla luce, soprattutto, del nuovo protocollo medico che di fatto riduce per gli immunizzati il rientro. Oramai i casi asintomatici sono presenti ovunque, pertanto ogni stop a mio avviso, non aiuterà molto. Bisognerà solo attendere l’attenuazione. Lavoreremo in queste due settimane per migliorarci e farci trovare pronti per La trasferta di Sarroch”.

Cianci: “Ci manca il campo”

“È dal 13 dicembre che non giochiamo e ci manca il campo, soprattutto per testare il nostro lavoro in questo periodo. Cercheremo di sfruttare anche questo tempo in più per fare un ulteriore passo avanti nelle nostre prestazioni. Non abbiamo al momento altra scelta”.

#

No responses yet

Lascia un commento