Il presidente Benedetto Rocco ci mette l’anima, come sempre, in questa squadra. Non si risparmia mai. Impossibile, quando si tratta di famiglia. Perché poi, alla fine, è questa la Fenice: un famiglia allargata, non solo a staff e dirigenti, ma anche a genitori e tifosi. Insomma, un tutt’uno che rende bene l’idea.

Benedetto Rocco

“Il 2021 – ha spiegato il patron neroarancio – ci ha insegnato tanto. Ci ha fatto crescere. Ci ha dato la forza di superare molti ostacoli. Abbiamo fatto tesoro dei nostri errori e ci siamo presi, con soddisfazione, quello che l’anno ci ha regalato. Lo scorso anno abbiamo avuto, credo, gli staff tecnici migliori che ci potevano essere su Roma. Ce ne siamo resi conto poco. Ma anche quest’anno siamo veramente al top. Che poi è il nostro obiettivo, quello sempre di migliorarci“.

Fenice Campione Regionale Under 17

Le due vittorie dei campionati regionali sono stati l’apice. Ma non solo: ci siamo messi in mostra in maniera importante e i nostri ragazzi hanno avuto l’opportunità di mettersi in competizione contro atleti che sicuramente li hanno fatti crescere. Senza dimenticare le varie attività regionali che hanno convocato diversi nostri elementi e soprattutto la Nazionale Italiana: ci ha dato lustro. Quello che i ragazzi e lo staff meritano”.

“L’augurio del nuovo anno? Lo vorrei racchiudere in una canzone, cantata all’interno del teatro “La Fenice”: il “Nessun dorma”. Ci racchiude in quello che siamo. La struttura, la musica, gli orchestranti, e quello che vogliamo raggiungere. Sì, credo che sia la rappresentazione più adatta e l’augurio migliore che io voglio fare ai nostri tecnici e ai nostri atleti. Senza dimenticare, infine, che il nostro nuovo hashtag ci deve rappresentare al meglio. #EssereFenice non è un modo di dire. E’ un qualcosa che sentiamo dentro”.

#EssereFenice #GoBlackOrange

No responses yet

Lascia un commento